Federazione Regionale Coldiretti Campania

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

Il mercato di Campagna Amica

Luogo fisico di incontro tra produttore e consumatore, il mercato di Campagna Amica offre ai cittadini consumatori importanti vantaggi: garanzia sulla provenienza, freschezza e qualità dei prodotti agroalimentari, trasparenza dei prezzi (con un risparmio superiore al 30% rispetto ai prezzi di mercato indicati sul sito del MIPAF).
La vendita diretta, dall’agricoltore al consumatore, è la forma di distribuzione commerciale che ha registrato la maggiore crescita nel 2008 battendo, nel settore alimentare, negozi, hard discount e ipermercati, grazie a un incremento dell’ 8% del valore delle vendite per un totale stimato in 2,7 miliardi di euro. Il dato emerge dall’analisi Istat sul commercio al dettaglio.
Nel corso del 2009 è cresciuto ancora il numero di aziende agricole che veicolano, in parte o totalmente, la loro produzione attraverso circuiti brevi di vendita. In particolare, tra il 2008 e il 2009 le aziende con vendita diretta sono aumentate del 4.7%, passando da 60.700 alle attuali 63.600. (dati AGRI 2009).
Dal 2001 ad oggi il numero di aziende è aumentato del 64%, a testimonianza dell’interesse che la vendita diretta ha nei confronti tanto delle aziende agricole, quanto dei consumatori.
Si tratta di un fenomeno in controtendenza rispetto alla crisi generale, perché concilia la necessità di risparmiare con quella di garantirsi la sicurezza del cibo dopo i ripetuti allarmi causati da produzioni nocive per il consumatore.
Ma a spingere gli italiani all’acquisto diretto, secondo un’altra indagine sulle motivazioni della spesa in "campo", condotta da Swg/Coldiretti, spicca la genuinità (63%), seguita dal gusto (39%) e dal risparmio (28%).
Esistono anche enormi spazi di crescita , con quasi la metà (44%) dei consumatori che non effettuano acquisti direttamente dai produttori e che non lo fanno perché non sanno a chi rivolgersi o dove andare, tanto che l’88% della popolazione si recherebbe in un "farmer’s market" se ce ne fosse uno nella propria zona.
Gli obiettivi della iniziativa, diventata ormai una realtà di acquisto e confronto tra consumatore e produttore agricolo, sono ormai noti: rafforzare il legame diretto con la disponibilità e convenienza dell’offerta agroalimentare locale e rendere più funzionale e trasparente il percorso dal campo alla tavola.
Questa la ricetta Coldiretti per fronteggiare il caro-prezzi, la diffusione di prodotti di dubbia provenienza, scarsa qualità e gusto omologato.
Con la creazione di un rapporto diretto i consumatori non sono più "clienti" ma persone titolari del diritto ad una sana alimentazione, alle quali comunicare la storia, la fatica e la qualità che stanno alla base dei prodotti offerti, per raccogliere anche suggerimenti, critiche, esigenze e condividere scelte.
Il Mercato di Campagna Amica, quindi, non è inteso solo come mera occasione commerciale ma come strumento utile a garantire la qualità, a rispondere alla voglia del consumatore di sapere cosa mangia e come e da chi viene coltivato, allevato, trasformato il prodotto acquistato.

Cambia il tuo modo di fare la spesa, vieni a trovarci